sabato, Dicembre 3, 2022

DIRETTA/ Milano Barcellona (risultato finale 75-70): l’Olimpia firma l’impresa!

DIRETTA MILANO BARCELLONA (RISULTATO FINALE 75-70): L’OLIMPIA FIRMA L’IMPRESA!

L’Olimpia Milano firma l’impresa battendo il Barcellona per 75-70 e portandosi al comando della classifica di Eurolega dopo le prime otto giornate di regular season. Un ultimo quarto non adatto ai deboli di cuore perché i meneghini si fanno addirittura ribaltare dai blaugrana che dal 61-49 passano addirittura al 61-63 con un parziale di 14 a 0 che ha letteralmente ammutolito il pubblico del Mediolanum Forum. Ci pensa Datome a risollevare la serata con una giocata da addirittura 4 punti: tripla e tiro libero, e il quintetto di Messina torna a condurre. Calathes sbaglia dalla lunetta, Chaco Rodriguez invece non perdona e mette il successo in cassaforte, l’ultimo canestro porta la firma di Shields che dà il via alla festa! {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MILANO BARCELLONA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Milano Barcellona sarà come sempre trasmessa sui canali della televisione satellitare, perché come sappiamo l’Eurolega è tornata qui: dunque l’appuntamento sarà per tutti gli abbonati Sky, che potranno seguire questo match anche con il servizio di diretta streaming video, fornito senza costi aggiuntivi dall’applicazione Sky Go. Ricordiamo poi la possibilità di visitare il sito ufficiale www.euroleague.net per il tabellino play-by-play e il boxscore aggiornato in tempo reale.

61-49, TIMIDO ALLUNGO DELL’OLIMPIA

A dieci minuti dalla fine del tempo regolamentare l’Olimpia Milano è avanti sul Barcellona di 12 punti, con il parziale di 61-49 soltanto i meneghini possono perdere questa partita che mette in palio il primo posto nella classifica di Eurolega. Alla ripresa delle ostilità Hall trascina i suoi portandoli a +11, i blaugrana reagiscono con Mirotic e Kuric che inducono Messina a chiedere il time-out per riordinare le idee e prendere le contromisure necessarie. Mitoglou e Rodriguez recepiscono la strigliata del coach e tornano a giocare sugli standard che più gli competono. Si sveglia anche Datome che tiene gli ospiti a debita distanza, il quintetto di Jasikevicius spreca anche diversi tiri liberi mentre i padroni di casa continuano a vantare percentuali realizzative da capogiro. {agg. di Stefano Belli}

42-34, INTERVALLO!

Il secondo quarto di Olimpia Milano-Barcellona si rivela più equilibrato del primo anche se a un certo punto i meneghini si portano a +9 grazie alla coppia Rodriguez-Tarczewski che sfrutta alla perfezione le vulnerabilità della difesa blaugrana. Il quintetto di Messina tenta la fuga ma gli uomini di Jasikevicius non mollano e restano saldamente in partita grazie a Oriola che trova il canestro del momentaneo -3, poi però i padroni di casa piazzano un altro allungo con Hall, Datome e Mitoglou. Higgins accorcia le distanze ma gli ospiti continuano a sbagliare troppo dall’arco e così vanno al riposo sotto di 8 punti, sul parziale di 42-34. {agg. di Stefano Belli}

28-21, OLIMPIA A +7

Al Mediolanum Forum l’Olimpia Milano affronta il Barcellona per il primato della classifica di Eurolega, il primo quarto si è concluso sul parziale di 28-21 in favore dei padroni di casa. Con i meneghini che partono fortissimo grazie alla spinta propulsiva offerta da Shields, Melli e Hines che costringono i blaugrana all’inseguimento. I giocatori di Messina sbagliano pochissimo in transizione e dall’arco e raccolgono pure un sacco di rimbalzi offensivi che gli consentono di rimanere costantemente in zona d’attacco. Dopo i primi dieci minuti gli ospiti si trovano a -7, la gara ovviamente è ancora apertissima e basta pochissimo per vanificare quanto di buono fatto finora. {agg. di Stefano Belli}

PALLA A DUE!

Siamo finalmente arrivati alla diretta di Milano Barcellona. Conosciamo bene le mosse estive con cui l’Olimpia ha modificato il suo roster; parlando invece dei blaugrana, la squadra a disposizione di Sarunas Jasikevicius è rimasta sostanzialmente la stessa. Ha salutato Adam Hanga, specialista difensivo, e il suo posto lo ha di fatto preso Nigel Hayes-Davis; come playmaker di riserva invece il Barcellona ha eseguito un upgrade niente male, firmando l’argentino Nicolas Laprovittola che è stato fiero avversario con la maglia del Real Madrid. Si è poi unito alla squadra il centro turco Sertac Sanli, grande presa: a maggio, con il suo Anadolu Efes aveva battuto i blaugrana nella finale di Eurolega.

Dallo Zalgiris Kaunas invece è arrivato il classe 2000 Rokas Jokubaitis, che Jasikevicius aveva allenato qualche anno fa: per lui al momento 5,0 punti con il 42,9% dall’arco, la stoffa non gli manca davvero e infatti il minutaggio in Eurolega parla di oltre 13 minuti a partita. Un’arma interessante per una squadra che, in crisi economica, sta anche provando a guardare al futuro; ora però non c’è più tempo per le parole, dobbiamo metterci comodi e star a vedere quello che succederà sul parquet del Mediolanum Forum dove la palla a due di Milano Barcellona sta per alzarsi! (agg. di Claudio Franceschini)

MILANO BARCELLONA: I NUMERI

Abbiamo già detto che Milano Barcellona mette di fronte le migliori due squadre dell’attuale Eurolega: i numeri ci dicono che curiosamente il quoziente canestri è pari (+51) perché l’Olimpia segna 3 punti in più (549 contro 546) ma i blaugrana per contro ne hanno incassati 3 in meno (495 contro 498), di conseguenza siamo davvero ai dettagli. Se invece parliamo dei singoli, troviamo il solito Nick Calathes al comando negli assist (5,4 e dunque cifra leggermente più bassa rispetto ai tempi d’oro del Panathinaikos) e Cory Higgins in quarta posizione per percentuale ai liberi (87,9%).

Poi nella Top 5 non compare nessun altro giocatore delle due squadre. Questo ci dice allora di roster che sono costruiti per brillare con il gruppo, senza go-to-guy fatti e finiti; a dire il vero poi anche questi ci sono, basti pensare a Shavon Shields per l’Olimpia e naturalmente a Nikola Mirotic per il Barcellona. A proposito: lo spagnolo ha vinto il premio di MVP di Eurolega per il mese di ottobre, la magia sulla sirena per battere il Fenerbahçe in trasferta è ancora sotto gli occhi di tutti… (agg. di Claudio Franceschini)

MILANO BARCELLONA: LO STORICO

I precedenti di Milano Barcellona sorridono ai blaugrana: dal 2000 a oggi, ovvero da quando ha preso corpo l’Eurolega moderna, la partita si è giocata 17 volte e le vittorie del Barcellona sono 11. Al Mediolanum Forum se non altro troviamo un 4-4; abbiamo anche una sfida in campo neutro che, l’abbiamo già ricordata, è la semifinale dello scorso 28 maggio con vittoria per 84-82 da parte dei catalani, che avevano poi perso la finale contro l’Anadolu Efes.

Ad ogni modo, l’ultima volta al Forum era stato un dominio blaugrana, perché il Barcellona si era imposto per 72-56; il Barcellona in termini generali ha vinto le ultime 4 partite contro l’Olimpia, e allora per trovare l’ultima affermazione di Milano dobbiamo tornare al primo novembre 2019, naturalmente in regular season, quando al Mediolanum Forum era finita 83-70 con 16 punti e 8 rimbalzi di Vlado Micov e 16 punti e 9 rimbalzi di Luis Scola, mentre il miglior marcatore per la squadra di Ettore Messina era stato Sergio Rodriguez, autore di 17 punti cui aveva aggiunto 7 assist. (agg. di Claudio Franceschini)

SCONTRO AL VERTICE!

Milano Barcellona sarà diretta dagli arbitri Ilija Belosevic, Milan Nedovic e Tomasz Trawicki: alle ore 20:30 di giovedì 4 novembre il Mediolanum Forum ospita lo scontro al vertice per la 8^ giornata di basket Eurolega 2021-2022. Le due squadre comandano la classifica con 6 vittorie e una sola sconfitta: il Barcellona è caduto una settimana fa sul campo del Maccabi Tel Aviv, l’Olimpia come ricordiamo aveva perso nel turno precedente contro il Bayern Monaco. Il match è anche una rivincita: impossibile dimenticare la semifinale dello scorso anno a Colonia, quando Milano era rimasta beffata all’ultimo.

A volare in finale erano stati i blaugrana, grazie al canestro di Cory Higgins; oggi dunque l’Olimpia cerca vendetta, ma più in generale sa come questo sia un grande esame di maturità sulla strada verso la grandezza, perché quest’anno il primo posto in regular season appare davvero alla portata. Vedremo dunque cosa succederà nella diretta di Milano Barcellona; aspettando che si giochi, proviamo a fare qualche valutazione circa i temi principali che potrebbero emergere dall’attesissimo big match al Mediolanum Forum.

DIRETTA MILANO BARCELLONA: RISULTATI E CONTESTO

La diretta di Milano Barcellona in questo momento è quanto di meglio l’Eurolega possa offrire: le due squadre che comandano la classifica, hanno perso una sola volta e stanno mostrando il lato migliore di sé. Per entrambe qualche successo è stato anche sudatissimo: si pensi alla rimonta dell’Olimpia contro Villeurbanne o all’incredibile buzzer beater di Nikola Mirotic sul campo del Fenerbahçe. Chiaramente ci sta, visto che in una stagione così lunga anche qualche vittoria può arrivare in questo modo e, soprattutto, inevitabilmente arriveranno anche le sconfitte.

Che saranno ovviamente strutturali se pensiamo che intanto ci si gioca il campionato (a proposito: sia Milano che Barcellona sono imbattute nei rispettivi tornei). L’obiettivo principale per entrambe è allora quello di provare a vincere la regular season, anche se al momento è complesso stabilire se ne possa derivare un accoppiamento più o meno abbordabile ai playoff; per ora limitiamoci ad assistere a Milano Barcellona, siamo davvero pronti a vivere quello che a tutti gli effetti dovrebbe essere un grande spettacolo per l’Eurolega 2021-2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img

Recent Stories