mercoledì, Agosto 10, 2022

Diretta/ Partizan Trento (risultato finale 97-65): serata da dimenticare

DIRETTA PARTIZAN TRENTO (RISULTATO FINALE 97-65): SERATACCIA PER L’AQUILA

Vittoria fin troppo facile per il Partizan che annienta Trento con il risultato finale di 97-65. I serbi si portano in testa alla classifica del gruppo A di Eurocup, attendendo l’esito dello scontro diretto per il primato tra Joventut e Lokomotiv Kuban. Stasera a Belgrado in realtà non c’è stata storia, troppo forti i padroni di casa che negli ultimi 10 minuti non hanno fatto altro che pregustarsi il meritato successo, gli altoatesini a un certi punto rinunciano pure a contenere il passivo e mollano definitivamente il colpo, l’ultimo quarto diventa una sorta di passerella per Lessort e compagni che hanno impartito una severa lezione di basket ai ragazzi di Menetti, dai quali ci aspettavamo qualcosa di più soprattutto in termini di tenuta nervosa. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA PARTIZAN TRENTO STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Partizan Trento sarà trasmessa sui canali della televisione satellitare, dunque si tratta di una visione riservata agli abbonati: in questa stagione la Eurocup è tornata su Sky con le partite delle tre squadre italiane, di conseguenza i clienti potranno accedere al loro decoder per le immagini del match, avendo anche l’alternativa della diretta streaming video tramite l’applicazione Sky Go, che come sempre non comporta costi aggiuntivi.

74-53, TUTTO SOTTO CONTROLLO PER I SERBI

Il Partizan sembra avere tutto sotto controllo, al termine del terzo quarto la compagine serba è avanti su Trento con il parziale di 74-53, solamente un miracolo consentirebbe ai ragazzi di Menetti di ribaltare la situazione e fare il colpaccio in quel di Belgrado. Ma i padroni di casa non danno alcun segno di cedimento, anzi: Lessort è un rullo compressore e trascina i suoi a +28, Williams e Caroline approfittano di un piccolo calo di tensione degli avversari per ridurre lo svantaggio e far sì che la sconfitta non assuma proporzioni umilianti per gli altoatesini. Che a questo punto devono pensare solamente a limitare i danni e finire la gara nella maniera più dignitosa possibile. {agg. di Stefano Belli}

52-30, INTERVALLO

Gara a senso unico a Partizan con Belgrado avanti su Trento per 52-30 quando è appena terminato il secondo quarto. Flaccadori e Mezzanotte cercano di suonare la carica ma il gap da colmare è troppo ampio, anzi i padroni di casa prendono ulteriormente il largo arrivando a +24, solo allora arriva una timida reazione degli ospiti che accorciano lievemente le distanze, troppo poco per sperare veramente in una rimonta. La tripla di Moore affossa ancora di più gli altoatesini che vanno al riposo con un passivo pesantissimo, del resto non è un caso se il quintetto di Menetti occupa – assieme allo Slask Wroclaw – l’ultimo posto nella classifica del gruppo A di Eurocup. {agg. di Stefano Belli}

27-8, OSPITI GIA’ IN DIFFICOLTA’

Primo quarto da dimenticare per Trento che allo scadere del decimo minuto di gioco si trova già sotto di 19 punti con il Partizan di Belgrado che conduce 27 a 8. Il quintetto di Menetti, fanalino di coda del gruppo A di Eurocup e alle prese con una lunga serie di assenze, deve fare i conti con l’esuberanza fisica dei serbi che prendono subito il largo con Lessort e Smailagic che dalla lunetta non sbagliano mai, mentre gli ospiti vanno a segno solamente con Williams, Caroline e Flaccadori. Si prospetta una serata da incubo per gli altoatesini che non riescono proprio a prendere le misure agli avversari. {agg. di Stefano Belli}

PALLA A DUE!

Siamo arrivati alla diretta di Partizan Trento. La storia ci consegna ben 6 precedenti in Eurocup: questa è dunque una partita che con gli anni è diventata tradizionale. I serbi conducono nel bilancio, con 4 vittorie contro le 2 della Dolomiti Energia: la differenza, in un contesto dominato dalle squadre di casa, l’ha fatto il clamoroso 58-83 con cui il Partizan si era imposto alla BLM Group Arena nel gennaio 2020. Era la Top 16, e quella Eurocup come sappiamo non si sarebbe conclusa a causa del lockdown; al ritorno comunque i serbi avevano vinto alla Stark Arena prendendosi il vantaggio nel testa a testa, e conservandolo anche l’anno scorso quando i due incroci sono andati in scena sempre per la Top 16 (nel 2018 invece erano stati validi per la regular season).

Il 13 gennaio di un anno fa si è giocata l’ultima partita a Belgrado: il Partizan ha segnato solo 71 punti ma ha lasciato Trento a un pessimo 43, con appena 4 punti nel secondo periodo e un 18/70 complessivo messo insieme dall’Aquila. Per il Partizan invece c’erano stati 12 punti e 7 rimbalzi di William Mosley e 11 punti, 5 rimbalzi e 6 assist di Joshua Perkins; adesso finalmente possiamo metterci comodi e stare a vedere come andranno le cose sul parquet della Stark Arena, la palla a due di Partizan Trento sta per alzarsi! (agg. di Claudio Franceschini)

PARTIZAN TRENTO: GLI AVVERSARI

La diretta di Partizan Trento ci conduce a parlare appunto della squadra di Belgrado: Zeljmir Obradovic è tornato nel luogo in cui ha vinto la sua prima Eurolega come allenatore, curiosamente contro quella Joventut che oggi condivide con lui (e il Lokomotiv Kuban) il primo posto nel gruppo A di Eurocup. Era giovanissimo all’epoca: appena ritirato gli era stata offerta la panchina, e la tripla della vittoria l’aveva segnata dall’angolo un certo Aleksandar Djordjevic. Oggi, il Partizan è uno squadrone nel quale come detto spiccano quattro giocatori che sono stati in Italia.

Aleksa Avramovic ha giocato tre stagioni a Varese, arrivando quasi sconosciuto e crescendo in maniera esponenziale fino a guadagnare la nazionale serba (in questa Eurocup è secondo per recuperi con 2,0 per gara). Dallas Moore, altro playmaker, ha invece vestito la canotta di Pesaro e poi quella di Torino, in 45 partite totali di Serie A1 ha avuto 17,3 punti di media. Poi ovviamente abbiamo Kevin Punter e Zach LeDay: il primo anche ex della Virtus Bologna, soprattutto compagni a Milano l’anno scorso e protagonisti in Eurolega. Punter ha 18,4 punti a partita in Eurocup (è quarto per percentuale da 2), LeDay 12,9 con 5,5 rimbalzi. (agg. di Claudio Franceschini)

PARTIZAN TRENTO: SFIDA IMPOSSIBILE?

Partizan Trento, in diretta dalla Stark Arena di Belgrado alle ore 20:30 di mercoledì 12 gennaio, è valida per la 9^ giornata di basket Eurocup 2021-2022. Si conclude il girone di andata, e nel gruppo A la Dolomiti Energia affronta una situazione a dir poco complessa: ultima in classifica con una sola vittoria, già due gare di ritardo dall’ottava posizione che sarebbe quella della qualificazione agli ottavi ma con la sconfitta interna contro Amburgo che in questo momento pone un margine ulteriore sul prossimo turno.

Per di più questa sera Trento affronta una corazzata di Eurocup: il Partizan Belgrado è allenato da Zeljko Obradovic, che dopo aver dominato al “piano di sopra” è tornato in patria ed da quella squadra che, giovanissimo, aveva condotto a vincere la sua prima Eurolega da allenatore. Sono sei le vittorie per i serbi al momento; vedremo quello che succederà nella diretta di Partizan Trento, intanto possiamo fare una rapida valutazione sui temi principali che potrebbero riguardare questa interessante partita della Stark Arena.

DIRETTA PARTIZAN TRENTO: RISULTATI E CONTESTO

Abbiamo presentato la diretta di Partizan Trento come una missione impossibile per l’Aquila: chiaramente non è così, ma certamente la squadra di Belgrado ha il favore del pronostico essendo una delle realtà che sono principalmente candidate ad arrivare in fondo. La presenza di Obradovic in panchina è chiaramente un grande punto a favore dei serbi, che infatti hanno costruito una corazzata: abbiamo anche volti noti per una squadra che appare coperta in ogni ruolo e può quasi schierare due quintetti, tanta è la profondità del roster.

Certo: nell’ultimo turno ha perso sul parquet del Lokomotiv Kuban, ma anche i russi fanno parte dell’élite di questa Eurocup al pari della Joventut Badalona, che con Partizan e Krasnodar occupa il primo posto in classifica nel gruppo A. Dunque stiamo parlando di un testa-coda per Trento, che dopo aver perso contro Amburgo è caduto ancora alla BLM Group Arena in campionato, battuto da Venezia; a questo punto si tratta di ritrovare immediatamente il filo del discorso, sicuramente però in questa competizione bisogna iniziare a viaggiare a velocità doppia perché le occasioni per recuperare sono sempre meno…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

spot_img

Recent Stories